Lontano
Dieci viaggi in provincia

 

Antologia

edizioni La fabbrica di carta (2006) 

 

Incipit del racconto Percorro la notte

 

Voi non sapete cos'è la notte.

La notte per voi è abbandono.

Le palpebre appoggiate in attesa di non asclotare più nulla. I corpi immersi nella luce non ci sono più. Il sonno vi ricopre come una coperta. Allontanando una sveglia che suonerà.

La notte per me è prendermi cura.

Gli occhi aperti e le orecchie vuote in attesa di essere colmate dal silenzio delle strade che percorro lento e vigile. Sempre vestito con gli stessi abiti, con la stessa divisa. la pistola d'ordinanza nel fodero e la ricetrasmittente sul petto. I guanti d'inverno.

 

 

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now