Non va tutto male

Incontro con Giorgio Boatti

Laser

In questo Laser Matteo Severgnini ha incontrato lo scrittore e giornalista Giorgio Boatti (foto) per conoscere l'esperienza avuta recentemente all'interno del viaggio fatto lungo la penisola italiana: incontri, esperienze e sensazioni che sono state racchiuse nel suo libro “Un paese ben coltivato”, edito da Laterza.

 

In questo libro Giorgio Boatti, scevro da ogni sapere specialistico, è curioso di tutto e, partendo dalla Calabria sino ad arrivare al triangolo de riso tra Po, Ticino e Sesia racconta storie di persone che hanno scelto di ridare vita a cascine e masserie, di mettersi insieme per creare aziende legate alla coltivazione della terra: donne, uomini e lavoro che hanno radici nella tradizione ma anche lo sguardo rivolto al futuro, pronte e capaci a sfide innovative.

 

Boatti ha disegnato con le parole un affresco controcorrente di un paese, l'Italia, che per abitudine bisogna dire che tutto va male.

 

Dalla quarta di copertina.

“Un percorso interiore in cui il disegno del paesaggio e della vita si confondono. Rivelano un'Italia con i piedi ben piantati per terra dove è all'opera un futuro che riguarda tutti”.

 

Letture a cura di Nicola Stravalaci